Privacy Policy

home curiosità contest premi ricette

sabato 27 luglio 2013

Pizza o "Bomba" Fritta



Eccole arrivate le sospirate ferie e la voglia matta di tuffarsi nel mare!!! Quest'estate è stata un po' più sofferta per me e sono stata poco presente nel mio e nei vostri blog, ma prima mi partire vi lascio un'altra ricetta da archivio che sicuramente apprezzerete, perché anche la pizza fritta come i fiori di zucca fritti... con buona pizza ed una buona birra la fa da padrona in vacanza!!! :) 
P.s. io già assaporo quelle che mangerò fra qualche giorno al mare per uno spuntino di metà mattino :)
In vacanza a Palinuro ho mangiato delle pizze fritte chiamate Montanare, chiaramente impossibilitata ad avere la ricetta, mi sono messa alla ricerca di ricette simili postate sui forum di cucina e con l'aiuto di un'amica ho elaborato questa che ora vi elenco. E nonostante fossi in vacanza e priva della mia "amica" planetaria ho voluto sperimentare. 

Ingridienti
1 kg di farina oo
200 gr di semola di grano duro 
650 ml d'acqua 
1 bustina di lievito Mastro Fornaio 
30 gr di olio
20 gr di olio extravergine
20 gr di zucchero
20 grammi di sale
350 gr di patate lesse

Condimento per la pizzetta
pomodorini
evo, aglio,sale e basilico
mozzarella di bufala
parmigiano o pecorino.

Le patate le ho aggiunte io di mia iniziativa per rendere l'impasto più soffice. 
Ho miscelato il lievito alle due farine, al centro ho messo le patate passate con schiacciapatate, zucchero, olio e sale ed ho cominciato ad impastare con la forchetta e man mano aggiungevo l'acqua tiepida, poi ho passato la "palla" (l'impasto) a mio marito perché la quantità utilizzata era troppa e difficile per me da impastare manualmente. In seguito li ho preparati dimezzando le dosi e utilizzando comunque la meravigliosa planetaria ed ho diminuito anche le palline da 150 gr a 100 gr di impasto.
Ho coperto l'impasto con panno umido e lasciato crescere per un paio d'ore circa.
Nel frattempo ho preparato un sughetto semplice, in un tegame antiaderente ho messo l' aglio a soffriggere nell'evo con pomodorini tagliati a pezzetti, basilico e l'ho cotto per una mezzora circa. Quando l'impasto è raddoppiato di volume, ho fatto 12 palline da 150 gr circa. In un tegame a bordi alti ho fatto riscaldare l'olio, ho schiacciato un po' la pallina al centro e messa nell'olio bollente per pochi minuti. Pian piano si sono gonfiate e appena dorate le ho messe in carta assorbente. 
Le ho condite con il sughetto preparato precedentemente con parmigiano grattato o con mozzarella a pezzetti, una fogliolina di basilico e servite calde, soffici e... appetitose!

19 commenti:

  1. Mamma mia!!! io le prendo come antipasto ad un ristorante napoletano vicino casa.. ne mangerei sino a scoppiare!! Che brava sei stata.. anche in vacanza!! smackk e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppe buone per aspettare di tornare a Roma, bisognava darsi subito da fare :))

      Elimina
  2. Mamma che buone Rosalba!!!
    Grazie mille per la bella ricetta e buone vacanze
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen grazie e buone vacanze anche a te :) Bacio

      Elimina
  3. Mmm, mi viene fame al solo pensiero!
    Le patate rendono davvero più morbidi questi impasti, io l'ho scoperto da poco :)
    Addenterei volentieri una delle tue bombe fritte!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  4. Ho appena lasciato un commento sul blog di Consu dove si parlava di finti fritti fatti al forno... ma poi vengo qui e si spalanca la fame, ahaha! :-) Meraviglia... le pizzelle le mangio raramente, solo in alcuni ristoranti campani dove le fanno bene, ogni volta è una vera goduria! Ma vuoi mettere la soddisfazione di farle tu, con le tue mani, di certo anche più sane?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca hai ragione la soddisfazione è la bontà ti ripagano dalla fatica di stare ai fornelli a friggere :) Sono comunque incuriosita dei finti fritti vado a curiosare :) Bacio

      Elimina
  5. La montanarina fritta per me vuol dire sempre e comunque Moccia a Napoli. Vedi se trovi la ricetta, è formidabile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco Moccia, ma posso solo immaginare la bontà!!! :) Bacio

      Elimina
  6. la vera pizza nasce fritta e la tua mi sembra deliziosa!un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai incuriosita andrò a leggere su internet notizie in merito. Bacio

      Elimina
  7. mi ingolosisce proprio questa pizza fritta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...