Privacy Policy

home curiosità contest premi ricette

lunedì 20 maggio 2013

Guest blog del mese di maggio dalla Campania - Polpettone in Crema di Latte con Fiori di Finocchio Selvatico ed Erbe Aromatiche



Che grande onore per questa volta ci sono anch'io nella rubrica dell'Italia nel Piatto sono la guest blog del mese di maggio per aver vinto il simpatico giochino su fb.
Questo mese prevede l'utilizzo di erbe fiori e bacche raccolte nel proprio orto o nella vicina campagna a contatto con la natura dove per me è possibile solo in estate, quando... 


..."Quand'ero piccola, in estate, si partiva con l'intera famiglia, 7 in tutto, con bagagli e bagaglioni, la "Famiglia Brambilla in tour", si andava al paese natio di mio padre, Roccagloriosa in provincia di Salerno. Paesino ridente, sul cocuzzolo di una collina con dieci abitanti, quattro pecore, tre galline un asino e noi! Non amavamo andare lì, perché era lontano dal mare e perché la casa di mio padre era sita nella parte più alta del paese e bisognava arrivarci a piedi percorrendo solo salite "perpendicolari" alla strada piana e con una miriade di scale larghe da salire. Na' fatica!!! Ma quando ci riprendevamo dallo sforzo c'erano i profumi della natura, il canto delle cicale e le golosità della cucina della zia Concetta...
Ricordo che spesso prendevo il gambo del finocchio selvatico e lo succhiavo per dissetarmi, oppure prendevo le noci non ancora mature rinchiuse nel mallo, che mi sporcava le mani quando le aprivo per mangiarle. Che buone! Da allora ci torno tutte le estati con la mia famiglia e riassaporo tutti quei bei ricordi. Peccato che l'albero di noci non c'è più, hanno fatto una strada che consente di arrivare fin sotto casa con l'auto, ma non è più la stessa cosa. Vicino casa ho una bella pianta di finocchio selvatico ancor'oggi mi piace succhiare il gambo e l'estate scorsa ne ho raccolto i fiori facendoli seccare per aromatizzare le pietanze. Lo stesso ho fatto per la salvia e rosmarino e ho preparato un mixer profumato. A questo mixer ho aggiunto anche i fiori di finocchio selvatico,  per preparare un polpettone semplice senza uova farcito con la pancetta ed il parmigiano. Io ne ho fatto un lungo che poi ho diviso a metà e  le quantità del ripieno possono variare a proprio gusto."

Ingredienti per due polpettoni
1 kg di macinato di maiale
100 g pancetta 
parmigiano q.b.
1/2 l di latte 
1 bicchiere di vino bianco
evo, aglio
mix di aromi (salvia e rosmarino)
fiori di finocchio selvatico
30 g di farina
sale q.b.

In una ciotola ho mescolato il macinato con la farina e il sale q.b.
La farina la utilizzo per evitare che il polpettone si apra in cottura, al posto dell'uovo oppure si può mettere solo l'albume, così come consigliava la Moroni in una puntata della prova del cuoco.
Ho messo la carne fra due fogli di carta forno unti con olio e stesa con il mattarello formando un rettangolo.  


Ho tolto la carta di copertura e ho messo la pancetta ed il parmigiano tagliato a listarelle. Aiutandomi con la carta forno ho incominciato ad arrotolare la carne formando un polpettone lungo e snello che poi ho diviso a metà, ma chiaramente se ne possono fare anche due più corti. Li ho messi a rosolare con l'olio e l'aglio, in una padella antiaderente con bordi alti, ho aggiunto il vino bianco e l'ho fatto sfumare.
Poi ho messo i fiori di finocchio selvatico ed il mix di salvia e rosmarino, il latte e l'ho lasciato cuocere a fiamma bassa aggiungendo altro latte all'occorrenza fino a fine cottura.


Nel frattempo, ho preparato le patate al forno condite solo con salvia e rosmarino e le ho infornate a 180° per circa 40' circa. 



Appena il polpettone si è raffreddato l'ho tagliato e l'ho rimesso in padella con il sughetto di cottura che avevo precedentemente frullato con il minipimer formando appunto una cremina di latte che se dovesse essere un po' liquida basta farla tirare un po' a fiamma bassa prima di servire.






Le ricette di tutta Italia sono qui :)

57 commenti:

  1. Non amo i polpettoni, ma questo è particolarmente invitante! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Stefania neanch'io amo particolarmente i polpettoni,non gradisco le uova :) Bacio

      Elimina
  2. Rosalba che meraviglia questo polpettone... ma stupendo il racconto dell'infanzia... che bei ricordi! Lo sai che anche io quando andavo nella casa del mio papà nella campagna romagnola avevo l'abitudine di succhiare il finocchio selvatico? E' impagabile! Un bascio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Patty è vero è impagabile il piacere e lo riprovo ogni estate :) Bascio anche a te :)

      Elimina
  3. non ho mai preparato un polpettone, segno la tua ricetta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplice e profumato sono sicura che ti piacerà :) Bacio

      Elimina
  4. ma brava! deve essere delizioso! complimentissimi!

    RispondiElimina
  5. E' curioso come le cose che non apprezziamo da piccoli poi le rimpiangiamo da grandi quando non ci sono più... proprio come quelle lunghe camminate che facevi da piccola (assieme alla famiglia Brambilla, ovvio...) per arrivare alla casa di tuo padre.
    Hai pensato proprio a un bel piatto per questo appuntamento della cucina regionale. Mi fa venire un'acquolina...
    E' stato un vero piacere averti qui con noi per questo appuntamento.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria il piacere è stato tutto mio ed hai ragione da piccoli non si apprezza mai, adesso poi sta famiglia Brambilla è divisa per l'Italia, ma in estate è pronta per rincontrarsi e stare tutti insieme come quand'eravamo piccoli :)Bacio

      Elimina
  6. Una ricetta davvero squisita Rosalba!!! Che bello il tuo post!!! Sei bravissima, grazie di aver partecipato al nostro gioco e di aver proposto questa magnifica ricetta.. Un abbraccio grande e spero proporrai presto altre nostre ricette, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Cinzia è stato davvero un piacere per me partecipare e volentieri vi seguo per gustare tutti i piatti tipici d'Italia per riproporre quelle che mi intrigano di più :) Bacio

      Elimina
  7. Una bellissima ricetta, sicuramente molto profumata, brava!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla i fiori di finocchio sono speciali rilasciano un profumo
      intenso :) Bacio

      Elimina
  8. ciao cara, complimenti per la vittoria meritatissima e che dire di questa delizia... sei bravissima!!

    RispondiElimina
  9. complimenti una gustosissima ricetta, sono felice di averti come Guest del mese, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao grazie è stato un vero piacere partecipare :) baci

      Elimina
  10. Ma sai che il polpettone proprio non l'ho mai amato tanto...però visto così, semplice semplice con le patate quasi quasi mi fai venire voglia di provare! Complimenti per il progetto di cui fai parte Rosy, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara neanch'io amo il polpettone, per questo lo preparo semplice, del polpettone ha solo la forma :))) lo preferisco così senza uova, aglio ect. ...e poi il ripieno e il condimento lo rendono sporito :) Bacio

      Elimina
  11. sai che profuminoooo! deve essere buonissimo! ottimo il finocchietto! ciao cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vicky grazie, i fiori di finocchio gli danno un sapore davvero speciale :)Bacio

      Elimina
  12. Ottimo, deve essere tenerissimo questo polpettone. E poi con tutte quelle buone erbe aromatiche... che bellezza! Complimenti per la vincita e per la ricetta. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara il latte e le erbe ed i fiori hanno reso il polpettone gustoso :) Bacio

      Elimina
  13. Rosalba mi è piaciuta veramente molto la tua ricetta, ma soprattutto come ce l'hai proposta, cogliendo al volo il vero cuore di questa rubrica. Andare a caccia dei nostri ricordi e delle nostre tradizioni. E i ricordi, il cui sapore rende gli ingredienti unici, irripetibili. E anche io son di origine salernitana.... ma dalla parte del mare. Lì era nato il mio papà, a Vietri sul mare... Bacio. E' stato un piacere conoscerti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elly grazie mille è vero quei ricordi rendono prezioso tutto ciò che li rievocano :) Che bella Vietri adoro la costiera anche lì c'è un pezzo del mio cuore, mia madre è Minori e da ragazza ci andavo spesso, in estate, prima della Brambilla tour :)) Bacio ed è un piacere anche per me averti conosciuta :) Bacio

      Elimina
  14. Complimenti davvero cara Ros....una ricetta e un post davvero bellissimo! i ricordi sono sempre un ingrediente segreto speciale! sei stata bravissima! felici di averti avuto ospite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela grazie lo sai che per me è stato un onore partecipare a questa rubrica e continuerò a seguirvi e a scopiazzare le vostre ricette :) Bacione

      Elimina
  15. Ciao Rosalba, che bel post hai preparato, pieno di famiglia, calore, ricordi e con una ricetta fantastica. Sono andata anche a leggermi le curiosità, continuerò molto volentieri a frequentare il tuo blog, a presto allora, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti e a presto :)Bacio

      Elimina
  16. Ma ciao, piacere di conoscerti, una bellissima ricetta, i polpettoni mi ricordano l'infanzia, era una ricetta classica per mia madre, ne faceva di tutti i tipi,ma questo ripieno con formaggio e pancetta mi mancava...deve essere proprio speciale! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena il piacere è tutto mio ...eheheh i polpettoni della mamma sono sempre i più buoni tanto più che ci fanno rivere momenti specilai passati. :) Bacio

      Elimina
  17. Se nella tua cucina ormai manca il pesce mi sa che nessuno ne sente la mancanza..con questi piattini di carne che fai..m'ingolosisce sopratutto la salsina in cui hai cotto il polpettone
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In parte è vero, ma se gli tolgo i crostacei la vedo dura anche con questo polpettone ahahaha, la cremina... che buona la scarpetta :) Bacio

      Elimina
  18. ciao Rosalba...ma che bel post dei ricordi!
    i tuoi polpettoni con tutti gli aromi avranno un profumino incredibile!
    sono contenta di averti avuta come ospite nella nostra rubrica!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donaflor sono stata contentissima di partecipare e ammetto anche un po' d'ansia da prestazione ahahah siete tute bravissime :) Bacio

      Elimina
  19. Interessante il modo in cui hai cotto il polpettone, quella salsina di latte aromatizzato dev'essere buonissima.... Chissà che buono...non ho mai pensato di prepararlo senza le uova...devo provare...hai aggiunto la farina....
    Grazie dell'idea...

    Un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica quando ho visto che veniva preparato senza uova l'ho subito provato, aggiungo la farina alla carne macinata un po' per volta fino a farla assorbire tutta, ma la Moroni consigliava anche l'albume. :) Bacio

      Elimina
  20. Mmmm che invitante quella cremina li bianchina. Lo voglio caspiterina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha la carne cotta nel latte è buonissima, più tenera :) Bacio

      Elimina
  21. Il polpettone nella sua semplicità è uno dei miei piatti preferiti e ce ne è uno che fa parte della tradizione di ogni famiglia italiana...
    Il tuo deve essere veramente delizioso!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia grazie per il complimento :)
      Bacio

      Elimina
  22. complimenti! mamma mia che polpettoni.... io assaggerei volentieri anche quelle belle patatine accanto... intufferei il pane fresco nel sughetto... e poi alla fine ci vorrebbe qualcuno che mi tirasse su dalla sedia per tutto l'ottimo cibo ingurgitato.... che belli!!!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  23. mmmm che bontà!!!! Ho l'acquolina in bocca!!!!!! Complimenti! :)

    RispondiElimina
  24. Polpettone ricco mi ci ficco! il contorno di patate poi è la morte sua :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha dice sempre così mio marito :) ed è vero con le patate è il massimo :) Bacio

      Elimina
  25. Ciao Rosalba, è stato un piacere averti con noi questo mese, con il tuo post mi hai trasportato nella tua infanzia, quasi ho percorso anche io quella strada in salita, mordicchiando finocchietto selvatico e sporcandomi con le noci fresche.
    E' sempre un piacere leggere ricordi così piacevoli.

    Un ottimo sistema per preparare il polpettone, senza usare le uova!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana grazie e anche per me è stato un piacere partecipare. I ricordi sono un passo della nostra vita, una seconda anima che ci accompagna lungo il nostro percorso e mi fa piacere leggere di averti resa partecipe in questo piccolo spaccato della mia vita :) Bacio

      Elimina
  26. Complimenti per la ricetta ed il bellissimo post con i suoi bei ricordi. Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Ciao Rosalba!! Scusa se non sono potuta passare prima ma i troppi impegni mi hanno bloccato!
    Mi sono persa per troppi giorni questo piatto delizioso, così non va bene no no!
    Grazie per aver condiviso con noi i tuoi ricordi d'infanzia ed anche questa meraviglia!!!
    spero di vederti ancora che partecipi al nostro giochino!!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla comprendo anch'io a volte non riesco a visitare e curiosare cosa di buono hanno preparato tutte le amiche :) Non mancherò di partecipare ancora e grazie per il complimento :)

      Elimina
  28. ciao e complimenti per la ricetta! mi viene fame solo a vederla!

    volevamo avvisarvi che è partito il nuovo contest di ricette a base di latticini e formaggi L’ArTTE IN CUCINA organizzato da “A FUOCO LENTO – l’appetito vien mangiando!”
    CLICCA QUI PER PARTECIPARE AL CONTEST

    Perchè non partecipi con questa ricetta?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...